Lettera al Covid-19

“Caro Covid-19 ho riflettuto molto sulla lettera che ci hai mandato… penso che tu sia stato un po’ troppo esagerato, certo, ci hai fatto capire quello che conta davvero nella vita però… A che prezzo? Hai fatto morire tantissime persone, hai fatto morire gran parte di coloro che hanno costruito il nostro paese dandoci la libertà e l’hanno fatto rinascere dopo le bombe delle guerre, hai fatto morire coloro a cui dovremmo essere grati, hai fatto morire i nonni di tantissime famiglie e non solo i nonni…

Era davvero necessario tutto ciò per far capire alle persone le cose veramente necessarie nella vita? Era davvero necessario far morire così tante persone per far capire che sprechiamo il nostro tempo a inseguire cose futili invece di passarlo con le persone che amiamo? Se dovevi per forza arrivare, non potevi arrivare in una forma più leggera? Non potevi far capire alle persone queste cose in altro modo?
Dovevi per forza uccidere? Le persone soffrono ma non perché devono stare in casa, ma perché per colpa tua muoiono le persone, talvolta anche i nostri cari.
Tanti si scoraggiano di fronte alla morte, credono che sia impossibile cacciarti, ma sai cosa ti dico? Io dico che ci sono persone che non si arrendono, che fanno di tutto pur di farti andare via e farti diventare un lontano ricordo. Ci sarà un giorno in cui passeggiando per le strade, incontreremo persone e ci diremo “Ma ti ricordi il coronavirus?”. Ed è certo, apprezzeremo di più le cose che abbiamo invece di volere tutto sempre di più. Però a che prezzo l’abbiamo capito? Con tante persone che muoiono e che soffrono? Perché oltre a questo io non vedo la tua utilità! Se proprio dovevi farci prendere uno spavento allora potevi comunque attivarti in una forma grave, però senza farci morire, ma tu hai preferito questo… Ma perché? Questo lo puoi sapere solo tu! Forse perché non avremmo capito in altro modo di quante ricchezze e fortune abbiamo. Oggi, togliersi la mascherina per un attimo quando si sta all’aria aperta, sa di libertà, è una sensazione meravigliosa. Una sensazione che prima non avremmo mai nemmeno pensato di poter provare.
Non ti dico grazie, ma ci hai lasciato un segno indelebile nel cuore. Ti ricorderemo, spero presto come un lontano ricordo, ma ti ricorderemo, per sempre, rimarrai nella storia. Forse impareremo ad amare un po’ di più ciò che abbiamo, forse impareremo ad amare di più.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *